10 LUGLIO – LEDROMAN

La gara di Ledro è relativamente giovane, ma in breve tempo, grazie all’indubbia bellezza del luogo e ad una organizzazione magnifica, ha attirato sempre più atleti al punto da oltrepassare il sold-out in questo 2016, con 800 partenti

Molti i nostri atleti al via, e sempre più prestazionali, nonostante quello di Ledro sia notoriamente un percorso duro, caratterizzato da un dislivello molto accentuato nel perorso bici.

Tra l’altro, quest’anno un acquazzone estivo ha bagnato le strade proprio alla partenza della gara, e ovviamente questo ha causato problemi nelle curve in discesa a molti atleti, che sono scivolati a terra.

Anche la nostra caparbia Stefania Schiesari ha avuto un piccolo problema di questo tipo, per colpa di un altro concorrente irrispettoso, tuttavia è riuscita a riprendere la gara.

Gli atleti Rhodigium si sono dunque distinti, a cominciare dal velocissimo Nicola Battocchio, il cui recente matrimonio pare non aver sedato la sete di risultati sportivi, che si è piazzato quarto di categoria e diciannovesimo assoluto.

Dopo Bardolino, un altro risultato di spessore per Gianluigi Vecchiatti, che con un tempo di 1:11:23 si piazza sedicesimo di categoria.

In continua crescita Matteo Bazzan, con 1:15: 26, seguito a ruota da Zanforlin Roberto, Piovan Maurizio.

Poco sopra l’ora e venti Bertelli Massimo, Bernini Alberto e l’esoridiente Massimo Gasparetto, che ha mostrato un’ottima condizione fisica con un tempo di 1:26:29.
A chiudere il nostro plotone maschile, Giovanni Gheller, in 1:38:03.

Bravissime le donne, su questo impegnativo percorso, con Barbara Loro (1:31:48) e la già citata Stefania Schiesari (1:37:11)

Tutti i concorrenti sono rimasti piacevolmente stupiti dal contesto della gara, dove i molti stranieri presenti li hanno sostenuti con un tifo caloroso e l’organizzazione si è dimostrata oltre le aspettative, con un percorso bici chiuso al traffico e tutte le segnalazioni del caso.

13626392_1260428457325858_7659182142963946700_n classifica

  • Luglio 12, 2016
Click Here to Leave a Comment Below

Leave a Comment: