Rhodigium Team alla 26a Marcia di S. Andrea ad Aguillara

Ci sono tanti modi di fare e vivere lo sport. E ci sono tanti modi di fare e vivere una gara.

L’ideale per una tiepida domenica invernale è trovarsi ad Anguillara Veneta, per la 26a marcia di S. Andrea, infilare tutti una festosa maglia rossa Rhodigium Team e, corrersi (o passeggiarsi) qualche km in compagnia.

Partenza libera dalle ore 8:30 alle 9,30, per un percorso che si snoda nelle campagne del nostro territorio per distanze di KM 6 – 12 – 21.

Si tratta di una gara in “autogestione”, non ci sono vincitori e tempi ufficiali; l’unico vero avversario è il proprio cronometro e i propri obiettivi.

E così ecco delinearsi i “gruppi”, a seconda dell’interpretazione della gara.

Ci sono i runner più veri e puri, Marco Ghinato; Ale Zampirollo, Bicio Pizzardo, Raimondo Nonnato, che corrono forte e cercano chilometraggi importanti per qualità e quantità.

Ci sono i triathleti folgarati, per i quali ogni occasione è buona per fare un po’ di fatica: Cek a tirare il gruppo, composto da Luca Martinato (padrone di casa), Diego Anastasio, Tiziano Bonato, Il Mapo, Ilario Ferrari e Andrea Dalla Pietra (detto il “Clive Cussler del Triathlon” per la sua incredibile capacità di raccontarci le gare ;-).

Ci sono trathleti che poi interpretano la gara in formato turistico, come il mitico Ale Prearo, attento a non perdere i dettagli del paesaggio e intento ad assaporare le gioie della corsa in tranquillità negli spazi bucolici.

E naturalmente non manca l’interpretazione femminile. Marianna Crepaldi, BELLA E BRAVA a seguire il Cek in tutte le sue imprese (lui ha il non meno facile compito di seguirla dalle Sorelle Ramonda al pomeriggio).

C’è anche un viso non nuovo agli addetti ai lavori, Chiara Toffoli, da poco riaggregata al triathlon con grande gioia di tutta la squadra (soprattutto della parte maschile).

Ma l’intepretazione più saggia e adeguata al clima di Anguillara è quella offerta dall’esperto Presidente Marco Bonvento.

Sfilata d’onore per lui, con passeggiata di 6 km, e un preciso obiettivo: VINCERE IL SALAME ESTRATTO ALLA FINE!

E come in tutte le gare, è la motivazione a farla da padrone; presidente sul podio con medaglia di cotica al seguito!

Sorridere e stare insieme, muovendoci un po’ in allegria; è anche, e soprattutto questo, il clima dello sport che ci piace (magari accompagnato da un buon bicchiere di rosso…rosso Rhodigium naturalmente!).

  • Novembre 19, 2012
Click Here to Leave a Comment Below

Leave a Comment: