IDROMAN MEDIO E OLIMPICO – 25 GIUGNO 2017

Idro (BS) è una cornice spettacolare per un triathlon. Non un triathlon qualunque, però, bensì un triathlon terribile, come viene definito dagli stessi organizzatori.
Due le gare previste per domenica 25 giugno: il K50, ovvero la distanza olimpica di 1,5 km swim, 40 km bike e 10 km run, e il K113, che poi è un triathlon medio, con distanza 1.9km swim, 90 km bike e 21km run.
Il tutto accompagnato da un dislivello positivo sulla frazione bike di 1.000 m sul K50 e di quasi 3000 m sul k113.
Oltre alla difficoltà della gara, considerata la più dura in Italia, il meteo ha voluto essere protagonista accompagnando gli atleti con lampi, tuoni e pioggia torrenziale.
Un inferno, proprio come dice lo slogan della gara stessa, “alive in hell”!
A tutto questo non potevano certo mancare atleti della Rhodigium Triathlon che ha shierato Lorenzo Milani, Piergiorgio Marchetti e Stefano Bolognese alla partenza della gara K50, mentre Elena Tuzza e Paolo Franzoso al K113.
Sulla distanza olimpica K50 buone le prestazioni di Lorenzo Milani che ha chiuso in 3h12’ e di Piergiorgio Marchetti in 3h10’. Meno fortunato Stefano Bolognese che ha pagato un po’ la propria inseperienzqa in acque libere ed dovuto alzare bandiera bianca per l’effettiva difficoltà nella frazione natatoria, che è stata affrontata sotto un temporale monsonico.
Nella distanza K113  Paolo Franzoso ha chiuso la gara in 6h01’ al 25mo posto assoluto e con grande soddisfazione si è così procurato un’iniezione di fiducia per i prossimi impegni che si andranno a realizzare a fine luglio.
Buonissima la prestazione in campo femminile su distanza K113 dove Elena Tuzza vola nelle posizioni più alte della classifica, raggiungendo un ottimo settimo posto assoluto e un fantastico oro nella categoria S3.
“Gara veramente dura, tanta salita e discese rese pericolose dalla pioggia, frazione run per niente pianeggiant e dunque molto muscolare” racconta Paolo Franzoso, che continua “non pensavo fosse così duro, ma altrettanto divertente e appagante”.
Per completezza, aggiungiamo che la gara maschile K113 è stata vinta da Pietro Di Silvio in 5h08’, la femminile da Michela Menegon in 6h01’,  mentre il K50 il maschile ha visto primeggiare Michele Bonacina in 2h22’ e in campo femminile da Nina Derron in 2h38’.

Paolo Franzoso e Luigi Fini

 

IDROMAN – 25 GIUGNO 2017 MEDIO E OLIMPICO
Triathlon medio – Risultati Rhodigium Team
P.Gen Pett Atleta Tempo P.Cat P.Sex
43 28 FRANZOSO PAOLO
1974-03-26, A.S.D. RHODIGIUM TEA
6:01:32.85
K113 Maschile
5
M1
25
M
68 160 TUZZA ELENA
1987-12-06, A.S.D. RHODIGIUM TEA
6:59:17.20
K113 Femminile
1
S3
7
F
351 Triathlon olimpico – Risultati Rhodigium Team
839 Pett Atleta Tempo P.Cat P.Sex
953 294 MARCHETTI PIERGIORGIO
1967-06-17, A.S.D. RHODIGIUM TEA
3:10:36.25
Olimpico Maschile
9
M3
109
M
1187 418 MILANI LORENZO
1963-03-26, A.S.D. RHODIGIUM TEA
3:12:42.50
Olimpico Maschile
10
M3
120
M
1324 415 BOLOGNESE STEFANO
1964-09-14, A.S.D. RHODIGIUM TEA
Olimpico Maschile
M3

M

  • Giugno 28, 2017
Click Here to Leave a Comment Below

Leave a Comment: