Tuzza terza assoluta femminile a Mantova

Triathlon Olimpico Mantova

11 maggio 2019 · Mantova MN · Triathlon

Canottieri Mincio sul lago Superiore di Mantova la location di questa prima edizione del Mantua Triathlon Olimpico firmato TriEvolution.

Il parco ospitante il centro nevralgico della gara si presenta subito molto adatto all’organizzazione di una gara del genere e le aspettative dei quasi 400 atleti partenti non vengono smentite.
1,5 km nelle fresche acque del lago superiore che offre ai partenti 16 gradi di temperatura dell’acqua e frazione natatoria da compiere in un giro unico con partenza in tuffo dal pontone della Canottieri Mincio. Da sottolineare che con questo triathlon si è inaugurato il processo di riapertura alla balneabilità del lago e dopo ben 62 anni viene riportata una competizione di nuoto sulle acque dei Gonzaga.
Al termine della frazione di nuoto gli atleti hanno dovuto percorrere una lunga zona di transizione per entrare nella zona cambio, prima di inforcare le proprie bici e compiere 40 km su un circuito da 20 km da compiere 2 volte, per poi rientrare in zona cambio, indossare le scarpette da running e impegnarsi in 10 km di corsa.
Nella gara femminile i colori Rhodigium vengono rappresentati da Elena Tuzza che con un atteggiamento all’attacco, nonostante sia uscita dalla frazione natatoria leggermente in ritardo rispetto alle prime, una volta inforcata la bici recupera con prontezza, da ottima ciclista qual è, aiutata anche dalla presenza nel gruppo di una delle migliori cicliste nel panorama della triplice, Barbara Davolio. Aiutandosi in un gioco di scie, le due concorrenti hanno tenuto una media dei 37 km/h che ha permesso loro di riprendere le fuggitive.
Alla fine della frazione ciclistica la situazione era sostanzialmente definita per la prima posizione, dove Camilla Silvestri, già in vantaggio, non poteva che migliorare il proprio vantaggio, essendo eccellente podista, mentre per le altre due posizioni del podio era tutto da fare. Elena Tuzza è arrivata in zona cambio insieme a 4 concorrenti ed ha subito attaccato inseguendo con caparbietà un risultato importante. Al quinto chilometro Elena era in quarta posizione, ma con la sua tenacia e preparazione, è riuscita a raggiungere la terza e a invertire le posizioniper arrivare infine al traguardo terza dietro a Camilla Silvestri e Ilaria Zavanone.
“Sono partita senza aspettative particolari”, afferma la portacolori del Rhodigium Triathlon Elena Tuzza, “ma quanto ho visto che in bici potevo riavvicinarmi alle prime, ho provato a giocarmi le mie carte e mi sono approcciata alla frazione run senza esitazioni ed al massimo delle mie possibilità”.
Un risultato del tutto inaspettato, ma allo stesso tempo meritato, frutto di un impegno sempre costante e di capacità invidiabili.

In gara anche Paolo Franzoso, che ha utilizzato la competizione come allenamento per la propria preparazione.

Un debutto stagionale del superbo dunque per la società guidata da Enrico Novo che somma al secondo posto di Omar Bertazzo realizzato due settimane fa in terra del Mugello questo ottimo terzo posto assoluto. Due podi assoluti danno di sicuro molta fiducia per la lunga stagione di Triathlon che aspetta tutti gli atleti targati Rhodigium Triathlon.

P.Gen Pett Atleta P.Cat Tempo Nuoto Bici Corsa
3 326 TUZZA ELENAita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
S3
2:19:36
+7:24
0:29:58 1:04:22 0:45:17
67 17 FRANZOSO PAOLOita, A.S.D. RHODIGIUM TEA 15
M2
2:15:09
+19:53
0:28:01 1:01:25 0:45:44

Paolo Franzoso e Luigi Fini

  • Giugno 24, 2019
Click Here to Leave a Comment Below

Leave a Comment: