Category Archives for "Uncategorized"

CAMPIONATI ITALIANI TRIATHLON SPRINT – ASSOLUTI E A SQUADRE

Lo scorso week-end del 28 e 29 settembre, nell’ottima e consueta location di Lignano Sabbiadoro (UD), si è svolto il Campionato Italiano di Triathlon Sprint, e come ogni anna Rhodigium Team ha onorato questo campo gara schierando i propri atleti sia sabato, ai campionati individuali assoluti, sia domenica con diverse squadre maschili e femminili in coppa crono.

Sabato hanno gareggiato Gianfranco Natali, Massimo Casaroli e Luigi Fini, che si sono ottimamente comportati, chiudendo le proprie prove rispettivamente in 1:25:55, 1:11:08 e 1:08:21

Luigi Fini, Gianfranco Natali e Massimo Casaroli agli assoluti di triathlon sprint di Lignano

Domenica invece è stata la volta delle squadre: la coppa crono è forse la gara più divertente per gli atleti, in quanto devono aiutarsi a vicenda in quanto il tempo viene preso sul terzo che taglia il traguardo. Bisogna dunque comporre bene le squadre ed elaborare la strategia migliore per far rendere al meglio gli atleti prendendo da ciascuno il suo punto di forza.
Le squadre schierate erano 3 maschili e due femminili.

17^ posizione per la squadra composta da Claudia Martinelli, Arianna Tomaini e Laura Schiavon, che ha chiuso in 01:22:24

36^ posizione per la squadra formata da Maddalena Gardan, Erika Marcolin, Monica Marucco e Silvia Breda, che ha staccato un crono di 01:30:06

8^ posizione per la squadra formata da Enrico Novo, Stefano Bortolami, Nicola Battocchio, Alberto Garavello e Omar Bertazzo, che ha chiuso in 58 minuti e 58 secondi

80^ posizione per Enrico Pavan, Mirko Zandron, Mattia Cagnoni, Davide Milan e Filippo Marangoni, con un crono di 1:09:10

179^ posizione per la squadra composta da Francesco Lazzarini, Giovanni Gheller, Andrea Zamolo e Matteo Villani.

Luigi Fini

  • Ottobre 3, 2019

IM CERVIA – 70.3 e Olimpico

Nel grande weekend di triathlon organizzato da Ironman a Cervia, la Rhodigium ha presenziato con 10 atleti che hanno preso parte alle due gare previste per Domenica 22. 

Alle ore 12 con un meteo incerto ma in un’atmosfera festiva ed elettrizzante è partita la gara 70.3 che consiste in 1.9 km a nuoto, 90 km in bici nell’entroterra romagnolo e 21 km di corsa lungo le affollatre strade della città balneare. Primo a terminare per la squadra rodigina è stato Nicola Battocchio che, con il tempo di 4 ore e 25 minuti, settimo di categoria, ha raggiunto un traguardo ambitissimo per ogni triatleta conquistando la slot per il mondiale 2020 in Nuova Zelanda.
A seguire sono arrivati Alessandro Zampirollo (4:54) e Michele Aglio (4:57)con tempi inferiori alle 5 ore e subito dopo Enrico Pavan (5 ore e 9 min.), Roberto Portesan (5 ore e 15 minuti)e Alessandro Milan (6 ore e 20 minuti).
Si è laureata finisher, insieme ai compagni, anche la bravissima Francesca Vittoria Ferraresi con il tempo di 5 ore e 49 minuti! Tutti si sono dichiarati soddisfatti e appagati dalla bella esperienza. Nel pomeriggio è partita la gara su distanza olimpica, cioè 1.5 km in mare, 40 in bici e 10 a piedi in alcuni tratti del percorso della gara precedente. I partecipanti hanno quindi potuto godere del numerosissimo pubblico che assisteva al bis dello spettacolo. Leonardo Tasinato con 2 ore e 27 minuti, Massimo Gasparetto 2 ore 39, Denis Bonato 2 ore 49 e Raimondo Nonnato 2 e 57, non sono stati fermati da qualche goccia di pioggia e hanno tagliato il traguardo e completato la bella giornata di sport.

Giorgio Marucco e Luigi Fini

  • Settembre 25, 2019

3end -Endine Lake Olympic Triathlon – Bertazzo terzo assoluto!

Domenica 22 settembre sul lago di Endine (BG) si è svolto un durissimo olimpico che contava ben 850 metri di dislivello sui suoi 40 chilometri di tracciato bike.


Con questa premessa, Omar Bertazzo si è distinto salendo sul terzo gradino del podio (e poco ci mancava agguantasse il secondo) regalando a Rhodigium Team Italtecnica un ottimo bronzo (2:23:36 il suo crono).

In gara anche il nostro mastino Stefano Bolognese, che ha chiuso quinto di categoria con un crono di 3 ore.

Luigi Fini

  • Settembre 23, 2019

Peschiera e Nazioni: Rhodigium Triathlon sempre sul pezzo!


Un altro week-end di imprese sportive per triathlon rodigino, che ha schierato una discreta compagine al Kuota Trio Triathlon Olimpico Peschiera del Garda , sabato 14 settembre 2019.
In una giornata paticolarmente buona dal punto di vista climatico, al punto che nel nuoto è stato precluso l’utilizzo della muta, gli atleti hanno affrontato le classiche distanze della gara olimpica (1500 mt nuoto, 40 km bici, 10 km corsa) su di un campo gara molto suggestivo, che dalla spiaggia di Peschiera ha portato gli atleti a raggiungere a nuoto le mura della città e passandovi sotto, all’interno del canale, si sono poi diretti, una volta inforcata la bici, lungo il vallontato e muscolare percorso a sud del lago, per poi rientrare nella cittadina e concludere con una corsa su e giù dai massicci torrioni.
Ottima la prestazione di Arianna Tomaini, che con un crono di 2 ore e 46 minuti si è piazzata 17^ M1, seguita da Maddalena Gardan, 2 ore e 53, che per l’occasione ha vestito i panni del Volkswagen Team assieme a niente di meno che Massimiliano Rosolino.
Tra gli uomini, eccellente Gian Luigi Vecchiatti, ottavo M1, ma primo assoluto del circuito Trio Volkswagen, che assomma i tempi staccati nelle tre gare di Sirmione, Bibione e Peschiera appunto!

Bei riscontri cronometrici anche per Zampirollo, Fini, Casaroli e Zamolo.

P.Gen Pett Atleta P.Cat Tempo Nuoto T1 Bici T2 Corsa
73 1193 TOMAINI ARIANNA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
17
M1
2:46:17
+32:43
0:32:21 0:02:04 1:14:18 0:02:25 0:55:11
95 1164 GARDAN MADDALENA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
13
S4
2:53:01
+39:27
0:28:51 0:02:16 1:21:58 0:02:43 0:57:14
P.Gen Pett Atleta P.Cat Tempo Nuoto T1 Bici T2 Corsa
75 42 VECCHIATTI GIAN LUIGI
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
8
M1
2:11:32
+22:05
0:25:47 0:02:03 1:02:57 0:01:50 0:38:58
113 54 ZAMPIROLLO ALESSANDRO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
15
M1
2:14:44
+25:16
0:26:11 0:02:01 1:02:38 0:01:51 0:42:04
250 286 FINI LUIGI
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
50
M1
2:23:11
+33:43
0:25:49 0:01:46 1:06:39 0:02:30 0:46:28
477 805 CASAROLI MASSIMO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
25
M4
2:34:28
+45:00
0:28:17 0:02:30 1:06:31 0:02:14 0:54:58
522 714 ZAMOLO ANDREA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
109
M2
2:37:25
+47:57
0:30:50 0:03:06 1:05:22 0:02:43 0:55:25

Sempre a Peschiera, il giorno successivo, si è svolto invece la gara in distanza sprint. Molti anche in questo caso i portacolori di Italtecnica.
Le quote rosa sono state rappresentate dalla tenace Alice Munerato, settima in categoria S4, mentre il miglior piazzamento in classifica maschile lo ha ottenuto anche il più veloce, ovvero Michele Aglio.
Dopo di lui, a poca distanza, Alberto Garavello, Marco Bartolini, Alberto Ceschelli, e via via a seguire Roberto Portesan, Alberto Puato, Luca Spolaore e Giovanni Gheller.

P.Gen Pett Atleta P.Cat Tempo Nuoto T1 Bici T2 Corsa
52 659 MUNERATO ALICE
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
7
S4
1:26:03
+17:32
0:15:39 0:02:06 0:41:17 0:01:20 0:25:42
P.Gen Pett Atleta P.Cat Tempo Nuoto T1 Bici T2 Corsa
89 81 AGLIO MICHELE
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
12
S4
1:11:18
+12:00
0:13:55 0:01:49 0:34:22 0:01:09 0:20:04 Foto   Dettaglio
96 374 GARAVELLO ALBERTO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
17
S3
1:12:00
+12:43
0:13:49 0:01:46 0:33:26 0:00:55 0:22:06 Foto   Dettaglio
103 592 BERTOLINI MARCO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
16
S4
1:12:34
+13:16
0:12:10 0:01:36 0:34:38 0:00:59 0:23:13 Foto   Dettaglio
114 117 CESCHELLI ALBERTO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
20
S3
1:13:50
+14:33
0:14:13 0:01:36 0:35:20 0:01:03 0:21:41 Foto   Dettaglio
174 524 PORTESAN ROBERTO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
28
S3
1:17:46
+18:28
0:15:50 0:02:26 0:35:17 0:01:12 0:23:01 Foto   Dettaglio
177 397 PUATO ALBERTO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
31
S4
1:18:14
+18:56
0:12:37 0:01:52 0:39:27 0:00:59 0:23:20 Foto   Dettaglio
345 219 SPOLAORE LUCA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
26
M4
1:26:35
+27:18
0:16:57 0:02:43 0:39:15 0:01:52 0:25:50 Foto   Dettaglio
443 336 GHELLER GIOVANNI MARCO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
62
M3
1:35:02
+35:44
0:15:47 0:02:56 0:43:25 0:02:03 0:30:53

Al lido delle Nazioni, invece si è tenuto l’Irondelta nelle distanze sprint e Olimpico.

La frazione acqua si è svolta in mare, parallelamente alla costa, mentre la frazione bici, completamente pianeggiante, si è svolta in un circuito chiuso al traffico (Strada Panoramica dei Lidi). Infine la corsa, un bastone sul lungomare da ripetere più volte.
Nello sprint (sabato 14 settembre) bronzo per Stefano Bruschi, in categoria M5; Pavan Enrico chiude con un ottimo 1:11,unidcesimo M1, seguito da Andrea Martinelli, Alessandro Milani, Mattia Trombon e Gian Franco Natali. Unica donna in gara Simona Gavioli, che è arrivata al traguardo dopo una gara rocambolesca.

Nell’olimpico, tenutosi il giorno dopo, 15 settembre, il podio di giornata va alla nostra sempre ottima Claudia Martinelli, che sale sul secondo gradino del podio confermando il proprio talento. Giampietro Giomo il più veloce degli uomini, con un tempo di 2:14:29, seguito sa Matteo Villani, 2 ore e 18 minuti, peraltro quarto in categoria S2.

Luigi Fini

  • Settembre 18, 2019

Alla conquista di Chioggia!

Non è stata l’invasione dello scorso anno, ma Rhodigium Team è stata di certo una delle squadre più rappresentate allo sprint gold di Chioggia, che si è svolto domenica 8 settembre a Sottomarina.

Alessandro Zampirollo e Manuela Magon, Primo M1 e seconda M2

Putroppo le pessime condizioni meteo hanno imposto agli organizzatori di annullare la frazione di nuoto, trasformando di fatto la gara in un duathlon, che si è svolto sulle distanze di 3 km di corsa, 20 chilometri di bici e altri chilometri di corsa.
I circa 260 atleti non si sono fatti intimorire dalla pioggia e divisi in tre batterie si sono succeduti sul campo gara.
Ricco il bottino Rhodigium, con un oro in categoria M1 maschile, grazie a uno Zampirollo in eccellente stato di forma, e un argento in M2 femminile, con la velocissima Manuela Magon.
Molti anche i piazzamenti di rilievo, con Francesca Ferraresi 4^ in S3 femminile, Claudia Martinelli, fortemente penalizzata dall’annullamento del nuoto, quarta in M3, Omar Bertazzo quinto in S3 maschile (ma il suo era un test post infortunio), ancora una medaglia di legno per il giovane Samuele Rizzi e per un soffio fuori dal podio anche il veterano Stefano Bruschi, sempre agguerrito.

Andrea Marchi, Mirco Giacometti e Manuel Malanchin

In gara anche molte new entry del triathlon rodigino, quali Denis Mori, Andrea Martinelli, Luca Grinzato, Manuel Malanchin, Andrea Marchi, Denis Felisatti e Mirco Giacometti, che hanno portato a termine con soddisfazione la propria gara!

Claudia Martinelli allo sprint finale
P.Gen Pett Atleta P.Cat Tempo Corsa Bici Corsa
9 451 MAGON MANUELA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
2
M2
1:11:41
+2:26
0:12:40 0:36:27 0:22:35
19 425 FERRARESI FRANCESCA VITTORIA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
4
S3
1:17:56
+8:41
0:13:52 0:40:20 0:23:45
34 414 MARTINELLI CLAUDIA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
4
M3
1:25:34
+16:19
0:15:57 0:43:14 0:26:23
P.Gen Pett Atleta P.Cat Tempo Corsa Bici Corsa
22 45 ZAMPIROLLO ALESSANDRO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
1
M1
1:03:18
+4:51
0:11:01 0:32:59 0:19:18
38 16 BERTAZZO OMAR
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
5
S3
1:04:18
+5:52
0:11:02 0:31:42 0:21:34
88 87 RIZZI SAMUELE
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
4
YB
1:08:47
+10:20
0:11:58 0:33:55 0:22:54
89 98 ZANDRON MIRKO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
15
M2
1:08:48
+10:21
0:12:33 0:34:44 0:21:31
113 129 VILLANI MATTEO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
10
S2
1:11:08
+12:42
0:12:35 0:34:50 0:23:44
117 239 FINI LUIGI
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
13
M1
1:11:18
+12:52
0:13:05 0:36:06 0:22:09
142 233 BONATO DENIS
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
18
M1
1:13:57
+15:31
0:13:05 0:37:28 0:23:24
163 147 BRUSCHI STEFANO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
4
M5
1:16:24
+17:57
0:14:58 0:35:59 0:25:27
198 187 NONNATO RAIMONDO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
23
M3
1:20:56
+22:29
0:14:28 0:40:38 0:25:50
202 228 MORI DENIS
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
25
S4
1:21:18
+22:52
0:13:31 0:39:33 0:28:15
210 278 MARTINELLI ANDREA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
27
M3
1:22:24
+23:58
0:14:28 0:42:31 0:25:25
211 182 BREDA GIAMPIETRO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
11
M4
1:22:34
+24:07
0:16:30 0:40:27 0:25:38
212 213 GRINZATO LUCA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
23
S3
1:22:57
+24:31
0:15:02 0:39:22 0:28:35
215 179 MILAN ALESSANDRO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
36
M2
1:23:13
+24:46
0:15:45 0:39:20 0:28:08
226 216 MALANCHIN MANUEL
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
26
S3
1:24:44
+26:18
0:00:00 0:00:00 14:35:11
227 217 MARCHI ANDREA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
27
S3
1:24:48
+26:22
0:16:02 0:39:04 0:29:43
239 211 FELISATTI DENIS
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
29
S3
1:30:18
+31:51
0:16:03 0:42:45 0:31:31
240 188 RONDANIN ANDREA
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
39
M2
1:30:18
+31:52
0:16:27 0:40:46 0:33:06
242 242 GIACOMETTI MIRCO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
37
M1
1:31:08
+32:42
0:16:52 0:43:07 0:31:10
Massimo Casaroli all’olimpico di Cesenatico, 6 M4

A Cesenatico, sempre domenica 8, si è tenuto uno splendido triathlon olimpico ed a portare i colori nero-blu della squadra è stato il più volte finisher Massimo Casaroli, che in categoria M4 (55-59 anni), si è piazzato sesto, con un crono di tutto rispetto di 2 ore e 22 minuti.

Filippo Veronese finisher al medio di Mergozzo

Al confine tra Piemonte e Lombardia, nel lago di Mergozzo (VB), invece, si è cimentato in una gara ben più spossante un altro alfiere del club Italtecnica, Filippo Veronese, in gara nel suo primo triathlon medio (1900 mt nuoto, 90 km bici e 21 km corsa), che ha concluso con grande soddisfazione in un tempo di 5 ore e 31 minuti.

P.Gen Pett Atleta P.Cat Tempo Nuoto T1 Bici T2 Corsa
186 210 VERONESE FILIPPO
ita, A.S.D. RHODIGIUM TEA
46
M1
5:31:42
+1:35:42
0:36:11 0:02:02 2:34:16 0:02:15 2:16:59 Dettaglio

Luigi Fini

  • Settembre 9, 2019

Un Bolognese a Suviana

Un plauso a Stefano Bolognese, il coriaceo atleta rodigino che dopo i due seri infortuni occorsigli prima e dopo natale 2018, si è rimesso in forma ed è tornato a greggiare con soddisfazione!
Ha infatti partecipato al triathlon olimpico no draft di Suviana chiudendo con un buon tempo di 2 ore e 59 minuti, al sesto posto di categoria!

  • Settembre 4, 2019

Entusiasmante il primo triathlon targato Rhodigium

Ottimo successo del primo triathlon organizzato da Rhodigium Team.
Dopo l’ottima riuscita dei vari aquathlon degli ultimi tre anni, finalmente la squadra rodigina ha dato vita ad una competizione triathlon per il settore giovanile, che la dirigenza cura con particolare attenzione.

L’evento ha avuto luogo domenica 1 settembre presso la piscina di Sant’Urbano (PD), recentemente passata sotto la gestione di RhodigiumNuoto, poichè garantiva una maggiore sicurezza ai piccoli atleti nella frazione bike, rispetto al polo natatorio rodigino.

130 iscritti provenienti da ben 12 società sportive e divisi in varie categorie, tra cui minicuccioli, cuccioli, esordienti, ragazzi, yout A e yout B questi in numeri della manifestazione sportiva, valida per la Coppa Veneto Kids, che si è svolta in un clima di entusiasmo e di apprezzamento anche da parte degli spettatori, accompagnata da un meteo ottimo.

La gara si è svolta sulle distanze kids, minisprint e supersprint, quindi partendo dai 25 mt swim, 250 mt bike e 100 mt run dei più giovani fino ad arrivare ai 400, 10.000, 3.000 dei più grandi.

A fare gli onori di casa il Presidente di Rhodigium Team Enrico Novo, che al termine delle premiazioni ha ringraziato le associazioni che hanno collaborato, tra le quali la stessa Rhodigium Nuoto, gli Eroi del Piave che hanno prestato parte dell’attrezzatura, nonchè la disponibilità del comune di Sant’Urbano e di tutti I volontari che hanno lavorato per la buona riuscita della gara, senza dimenticare Michele Mondini della Run Ran Ran. Novo ha espresso soddisfazione per la riuscita dell’evento e la speranza che in futuro si riesca a fare un vero e proprio circuito di gare che, oltre all’aquathlon kids e al triathlon kids, si completi con un duathlon sempre per il settore giovanile, che rappresenta un obiettivo di crescita della squadra e che ancora è poco diffuso, ed anche un paio di gare age group quali potrebbero essere il progetto Albaman ed uno sprint a Rovigo.

Luigi Fini

  • Settembre 4, 2019

Argenti e grandi imprese

Sono appena finite le vacanze e Rhodigium Team non ha perso tempo rituffandosi con i propri atleti in altre gare del calendario FITRI

Iniziamo la rassegna con l’Olimpico no draft di Grado, tenutosi il 31 agosto nella nota località balneare.

Alla partenza, Nicola Battocchio ed Elena Tuzza, che si sono espressi nelle classiche distanze di 1500 mt a nuoto, 40 km in bici con divieto di scia e 10 km di corsa.

Battocchio d’argento a Grado

Nicola ha piazzato, pur in una giornata caldissima, un’altra delle sue zampate vincenti ed ha raggiunto l’argento di categoria S3 con un crono di 2 ore 8 minuti e 35 secondi.
Argento in categoria S3 femminile anche per Elena Tuzza, con un crono di 2 ore e 32 minuti.

Bonato prima dell’olimpico di Lavarone
Laura Schiavon al Triathlon Cross Country di Lavarone

Cambiamo locatione e passiamo a Lavarone (TN) dove altri due alfieri Italtecnica hanno dato prova delle proprie abilità.
Il 31 agosto Denis Bonato ha staccato un ottimo crono nella durissima (1000 mt di dislivello) gara su distanza olimpica, impiegando 2 ore e 31 minutia terminare il tracciato.
Il 1° settembre, invece, una tostissima Laura Schiavon ha preso parte al selettivo triathlon Cross Country, sempre su distanza olimpica: Laura si è classificata quinta di categoria M1 con un tempo di 3 ore e 10 minuti.

Luigi Fini

  • Settembre 2, 2019

Rhodigium Team – una stagione densa di appuntamenti e di risultati

Il mese di agosto, per il triathlon, è notoriamente tranquillo, ma è per la Rhodigium Team un momento ideale per gustare nuovamente i risultati di questa attivissima squadra ricordando i molti podi e piazzamenti dei propri atleti.
Il 4 maggio 5 atleti hanno preso parte allo Sprint di Riccione, con condizioni di tempo veramente proibitive, ma tra le impavide superdonne rodigine, Arianna Tomaini ha conquistato un eccezionale oro in catgoria M1.
Molto brave anche Munerato Alice, Longhi Margherita e Barison Valeria, oltre all’unico maschio in gara per la società targata Italtecnica, Spolaore Luca.
Il giorno dopo si è cimentato nel medio, distanza non per tutti, il nostro Gasparetto Massimo, che ha terminato in 6 ore la sua prova.

Un’altra gara caratterizzata da un tempo poco propizio, con pioggia e freddo, è stato l’Olimpico TriO di Bibione, disputatosi il 18 maggio.
Ben 11 gli alfieri Rhodigium Team: nessun podio in questo caso, ma alcuni ottimi piazzamenti in una gara di pregio e molto partecipata. Un quinto posto per Michele Aglio in categoria S4 e primo dei Rhodigium con un crono di 2 ore e 5 minuti; un altro quinto posto per Alessandro Gabrieli cat. S2, e un ottavo posto per Gianluigi Vechiatti.
Hanno partecipato con ottime performance anche Bertolini Marco, Maltarolo Marco, Tasinato Leonardo, Portesan Roberto, Cappellozza Gabriele, Bordin Filippo, Milan Alessandro e Zaggia Alberto.

Il primo giugno un piccolo contingente del settore giovanile si è invece diretto a Porto Sant’Elpidio, ai campionati Italiani di acquathlon. Il livello era davvero elevatissio ed i nostri giovani non sono riusciti a ottenere risultati di spicco, ma un plauso va alla caparbietà di questi giovani atleti: Dalla Pria Gaia Lucrezia, Indani Claudia, Rizzi Samuele, Balotta Filippo e Ratto Giulio.

Nello stesso giorno un manipolo di age group si è messo in gioco sul campo gara di San Giovanni in Persiceto (BO), ed in questo sprint invece i risultati sono stati di tutto rilievo: oro M3 per Claudia Martinelli e oro per Gianluigi Vechiatti. Soddisfatto della propria gara Gianfranco Natali.

Il 15 giugno è andato in scena il 36° olimpico internazionale di Bardolino, unanimemente riconosciuta come una delle gare più belle, sicuramente una delle più partecipate, dei triathlon italiani. Il miglior piazzamento lo ha ottenuto il sempre più veloce Zampirollo Alessandro, ma altrettanta soddisfazione hanno dato Finotti Cristian, Pavan Enrico e Lo Savio Marco.
Un cenno particolare per Maddalena Gardan, che è stata arruolata per l’occazione nel team Garmin ed ha affrontato la propria competizione nientemeno che assieme a Massimiliano Rosolino, portando a casa un’esperienza nel suo contesto davvero da ricordare.

E’ stato tuttavia l’olimpico di Sirmione, tenutosi il 22 giugno, la gara che riunito il maggior numero di atleti della nota squadra rodigina in una sola competizione: ben 25 i neroblu alla linea di partenza!
Impossibile qui citarli tutti, ma una menzione va fatta certamente per Martinelli Claudia, bronzo M3, e per l’ottimo piazzamento di Alessandra Manfrin, quarta S2 e prima delle nostre donne.
Tra gli uomini, si sono distinti Gianluigi Vechiatti, secondo M1, e Filippo Marangoni, settimo S3. Ottimi risultati anche per Riccardo Petito, Leonardo Tasinato e Maltarolo Marco!

Il 23 giugno sul Lago di Idro si è invece tenuta una delle gare più dure del panorama italiano. Sulla distanza olimpica si sono misurati Alberto Garavello e Alberto Zaggia, col primo che ha agguantato un incredibile argento in categoria S3 col tempone di 2 ore e 39 minuti.

Unico partecipante all’olimpico di Iseo, invece, Pitton Riccardo, che ha concluso la sua gara in 3 ore.

Infine il 7 luglio a Parma si sono cimentati nel 14° triathlon sprint Francigeno Enrico Segantin, Alessandro Prearo, Breda Giampietro e Raimondo Nonnato, mentre Fabio Trombin per un problema tecnico non ha potuto disputare la gara. Nessun podio ma divertimento e soddisfazione per tutti!

La stagione agonistica, tuttavia, non è ancora terminata e molti atleti si stanno ancora preparando per le ultime gare di settembre e ottobre.
In vista di questo, molti atleti Rodigium Team parteciperanno, domenica 25 agosto, ad un allenamento di gruppo che è ormai giunto alla sua terza edizione: Albaman.
Nella bella cornice di Albarella, una quarantina di atleti si alleneranno sulla distanza olimpica, anche grazie ad Albarella, che agevola questa manifestazione, ed a Decathlon Padova e Chioggia, che per il secondo anno la appoggiano con proprio materiale.

Luigi Fini

  • Agosto 23, 2019

Rhodigium Team, triathlon Rovigo, anche a luglio una pioggia di podi

Rhodigium Team conclude un luglio davvero fenomenale, schierando numerosissimi atleti in gare nazionali e internazionali.

Il 17 luglio al lago di Ledro sono partiti per la gara sprint nella bella località trentina ben 33 atleti. Nicola Battocchio ha colto uno splendido secondo posto di categoria S3, così come Massimo Casaroli, secondo a sua volta in M4. Ottimamente piazzati anche Zampirollo in M1, settimo, Munerato Alice, quinta in S4, Magon Manuela, ottava in M2 e Silvia Breda, nona in S3.

Nel week end del 20 e 21 luglio la squadra Rhodigium Team Italtecnica si è invece trasferita a Sinigallia, dove sono state disputate due gare, una su distanza olimpica e una su distanza sprint.

Hanno preso parte all’olimpico, svoltosi di sabato, Michele Aglio, Alessandro Gabrieli e Alberto Zaggia. Ottimi I tempi dei primi due, con Michele che si è aggiudicato l’argento di categoria S4 e Alessandro che si è ben piazzato, con un notevole ottavo posto in S2.

La domenica si è invece tenuto lo sprint.
In questo caso in gara si sono cimentati Massimo Casaroli, che come di consueto si è ben piazzato in categoria M4, con un quinto posto, Alberto Busson e Stefano Bruschi.

Molto intenso anche il fine settimana appena trascorso.

Infatti sabato 27 a Praga si è svolto un bellissimo triathlon su distanza media, ovvero 1900, metri a nuoto 90 km in bici e 21 di corsa, a cui hanno partecipato con grande soddisfazione e ottime performance Alberto Garavello, Michele Aglio, Leonardo Tasinato e Roberto Portesan, rispettivamente in ordine di arrivo, con Alberto che ha staccato un tempone di 5 ore e 2 minuti, e un Leonardo che si è piazzato quattordicesimo tra gli M2.

All’interno dei confini nazionali, invece, a Farra d’Alpago, grande prova sabato 27 della nostra Laura Schiavon, da poco entrata nelle fila della Rhodigium, ma già molto motivata e preparata. Sabato scorso si è quindi classificata prima di categoria M1 nel triathlon olimpico cross country, ovvero su percorso fuori strada (1000 mt nuoto in lago, 21 km in Mountain bike, con un dislivello di 600 metri,e infine 6 k di corsa, sempre in fuori strada.

Domenica invece sempre nelle fredde acque dal lago di Santa Croce si sono schierati 17 alfieri dai colori neroblu, ed anche questa volta i risultati non sono mancati: Gian Luigi Vecchiati s’ è conquistato il bronzo in categoria M1, mentre Alice Munerato il bronzo lo ha conquistato in categoria S4 femminile.

Ad onor del vero tutte le nostre superdonne si sono ottimamente piazzate, dal momento che Silvia Breda è arrvata quarta S3, Maddalena Gardan quinta S4 e Arianno Tomaini quinta M1.

Non da meno Simona Gavioli, che in quel di Faenza si è piazzata seconda M1!

Luigi Fini

  • Luglio 29, 2019