Tag Archives for " rovigo "

2019 – UN ANNO DA INCORNICIARE PER RHODIGIUM TEAM!

Per la squadra di triathlon rodigino si è chiuso un altro splendido anno sportivo: dopo il primo podio assoluto della propria storia, dopo tanti podi di categoria e decine di ottimi piazzamenti in moltissime competizioni di livello nazionale e internazionale, la Rhodigium-Italtecnica ha visto migliorare ancora il suo posizionamento nel rancking nazionale, posizionandosi al 23° posto tra le 455 squadre iscritte alla Fitri (Federazione Nazionale Triathlon), avanzando di ben 8 posizioni rispetto all’anno precedente (31°) e di sedici posizioni rispetto al 2017 (39° posto), in un crescendo lineare che testimonia in modo chiaro la crescita del livello tecnico degli atleti e la bontà degli allenatori.

Di sicuro un buon contributo a questi ottimi risultati è stato portato dal settore giovanile, un vanto che poche squadre a livello nazionale possono permettersi, e che nonostante la perdita, per motivi di studio, di alcune eccellenze, ha continuato a portare ottimi risultati per la squadra.

Facendo un bilancio annuale, vale la pena ricordare i migliori risultati di quest’anno.

Innanzitutto un primo, un secondo e un terzo posto assoluti in tre diverse competizioni (tutti targati Bertazzo).
Un altro prezioso bronzo assoluto guadagnato da Elena Tuzza all’Olimpico di Mantova.

Compresi gli assoluti, quindi, il medagliere Rhodigium si compone di 10 primi posti di categoria, 14 secondi posti e 16 bronzi, per un totale di 40 podi!

Non possiamo non ricordare l’incredibile settimo posto di categoria di Battocchio al medio di Cervia, che gli è valso la classificazione ai mondiali in Nuova Zelanda nel 2020.

Da ricordare anche il primo posto M1 dell’ottimo Vecchiatti nel circuito TriO Vokswagen e la partecipazione di Maddalena Gardan al team Garmin a fianco di Massimiliano Rosolino.

Tante inoltre le attività sociali, a partire dalla terza edizione dell’Aquathlon Kids organizzato dalla Società Rhoigium Team Italtecnica presso il Polo Natatorio e dal primo triathlon Kids presso il neoacquisito impianto di Sant’Urbano, che ha subito riscontrato un’ottima partecipazione.
Da menzionare sempre il classico Tri dei Ovi, tradizionale allenamento su distanza sprint che permette a molti di conoscere il triathlon, insieme alla iniziativa estiva che a un costo agevolato permette ai cuiriosi di allenarsi per tre mesi con gli agonisti, per finire con l’apprezzato evento Albaman, che riunisce in un solo giorno un allenamento in acque libere su distanza olimpica a una giornata di mare con gli amici presso l’Isola di Albarella e che anche nel 2019 ha ricevuto il supporto di Decathlon.
Oltre che a livello nazionale, Rhodigium Triathlon, guidata da Enrico Novo e supportata da Stefano Bortolami, si è distinta naturalmente anche a livello regionale.
Infatti sabato 18 gennaio, alla festa del triathlon veneto, tra 51 società presenti e 2772 atleti tesserati, Rhodigium Team si è piazzata all’ottavo posto nella classifica società, sono stati premiati 5 dei nostri atleti: con riferimento alla Coppa Veneto (articolata in più gare e più discipline), Alessandro Zampirollo ha conquistato l’oro in categoria M1; con riferimento al campionato veneto, Laura Schiavon è stata premiata come prima assoluta in calssifica femminile di Triathlon Cross Country, Magon Manuela è oro M2 duathlon, Battocchio Nicola oro S3 duathlon, Novo Enrico oro S4 duathlon. Anche il giovane Rizzi Samuele, nelle giovanili, si è ottimamente piazzato, quinto in categoria Yout B.

Con riferimento alle gare più lunghe, putroppo nessun Ironman nel carniere rodigino, ma ben 12 finisher nella pur sempre impegnativa distanza delle 70.3 miglia (1,9 km a nuoto, 90 km bici e 21 km di corsa),

La Rhodigium Team si afferma così come una squadra di triathlon ormai consolidata, che vanta un centinaio di iscritti da tutta la provincia e anche oltre, e che ben figura tra le migliori a livello italiano.

Oltre all’attività agonistica, inoltre, la squadra si contraddistingue per un atteggiamento molto goliardico e festaiolo, che regala agli atleti di tutti i livelli momenti di divertimento e di compagnia dopo le fatiche sportive.

E con questo spirito la Rhodigium Team ha festeggiato la chiusura del proprio anno presso la prestigiosa location di Villa Cà Segredo a Conselve, dove il presidente Enrico Novo ha ringraziato gli sponsor Italtecnica Srl, Furlan Service Snc, il tecnico e già campione di triathlon Stefano Bortolami, ha premiato i suoi atleti più meritevoli e gli associati più attivi, oltre alle bravissime triathlete; ha infine ricordato i traguardi raggiunti e si è impegnato per un anno 2020 altrettanto ricco.

Ringraziamo ancora una volta la nostra Anna Sacchetto per le belle foto al pranzo di Natale.


Luigi Fini

  • Febbraio 6, 2020

RHODIGIUM TEAM – UN 2018 IN CONTINUA CRESCITA

Sta per chiudersi come di consueto e com’è ovvio con le Feste Natalizie anche questo 2018 e la Rhodigium Team si è ritrovata domenica 16 dicembre attorno ad un tavolo con buon cibo e buon vino per salutarsi e porgersi gli auguri di rito.

Di fronte ai circa 80 atleti convenuti, il Presidente Enrico Novo ha celebrato i successi della squadra con un toccante video in cui ha illustrato la continua crescita numerica e qualitativa dell’associazione, che dal 2010 è passata da poco più di una decina di componenti agli attuali 100, e che da cenerentola del triathlon, si è portata quest’anno alla invidiabile posizione rank di 31^ su 439 squadre italiane iscritte alla Fitri, quinta classificata in coppa Veneto! Traguardi preziosi, una crescita continua, il cui merito va ascritto tanto alla bravura ed alla disponibilità degli allenatori, Stefano Bortolami ed Enrico Novo stesso, quanto alla passione ed alla dedizione di tutti gli atleti, dai talentuosi junior, ai coriacei age-group.

Novo ha ringraziato per il prezioso supporto Italtecnica Srl e la Furlan Service Srl ed è passato poi a premiare gli atleti che si sono distinti nel campionato Veneto, riempiendo il medagliere di squadra: Omar Bertazzo, campione triathlon olimpico e sprint, Sara Fusetti campionessa duathlon sprint, Manuela Magon campionessa triathlon sprint, Stefano Bolognese, campione duathlon sprint, e Giorgio Marucco, campione winter triathlon.

Un ringraziamento se lo sono meritati anche Matteo Bazzan, sempre disponibile per mille esigenze di squadra, e Luigi Fini, per l’aggiornamento del sito internet e le informative alla stampa.

La fine anno, inoltre, è anche tempo di bilanci, e quello del 2018 è certamente positivo:

innanzitutto gli eventi organizzati dalla squadra: al goliardico allenamento Triathlon dei Ovi, che ormai da sempre contraddistingue l’inizio della stagione agonistica, ha avuto un ottimo riscontro il terzo Aquathlon città di Rovigo, che ha attirato giovanissimi atleti da tutto il triveneto e non solo.

Infine ha preso vita un evento nuovo, un allenamento su distanza olimpica nella splendida cornice di Albarella, denominato Albaman, che ha ricevuto il sostegno dell’isola di Albarella e l’appoggio esterno di Decathlon Chioggia.

Va segnalata l’ulteriore crescita del settore giovanile, che continua ad attrarre nuove e promettenti leve.

Con riferimento alle gare vere e proprie, invece, diamo proprio i numeri: 49 le gare partecipate dagli atleti, e ben 327 presenze in gara!

Novo è inoltre vicecampioine italiano aquathlon, mentre, con riferimento alle singole gare, oltre a un secondo ed un terzo posto assoluti, i risultati di categoria sono 17 medaglie d’oro, 13 argenti e 14 bronzi.

Con riferimento alle gare di lunga durata, si sono laureati Ironman ben 7 atleti, concludendo il loro full distance di 3,8 km a nuoto, 180 km in bici e 42 di corsa. Tra di essi: Piergiorgio Marchetti, Massimiliano de Palma, Michele Aglio, Alberto Ama, Maximiliano Benazzi, Sara Fusetti, Alessio Trombini.

Con riferimento al mezzo Ironman, invece, sono ben 27 gli atleti finisher di tale gara, che prevede 1,9 km a nuoto, 90 km in bici e 21 di corsa!

Pare corretto dire che Rhodigium Team sia ormai una realtà affermata del triathlon e dello sport rodigino. E, come amano ripetere gli associati, spesso non è solo una squadra, ma quasi una grande famiglia!

 

Luigi Fini

 

  • Dicembre 21, 2018